Heng Long Ztz 99A Mbt

Ragazzi sto iniziando a guardarmi in giro per un prossimo upgrade all frenante della mia Rocco 160cv in quanto penso che prima di dedicarmi alla preparazione del motore siano necessari un assetto ed un impianto frenante non esagerato, ma che permetta di rimanere in sicurezza anche dopo qualche giro in pista. Preferisco prima preparare la carrozza e poi pensare ai cavalli Scarto a priori i vari kit Brembo, AP, Mov D2, Tarox perchè costano davvero troppo l le idee sono ben chiare, mentre per l frenante ho valutato varie proposte senza ancora decidere fermamente a quale puntare. La potenza frenante è già buona con l di serie, ma mancano prontezza e soprattutto resistenza (valutato dopo qualche bel giro di tornanti), ma d questi sono i problemi di tutti gli impianti stock con pinze monopompante e flottanti.

Con una significativa differenza dalla tradizione: l’occhio attento di una spia, assai probabilmente, l’avrebbe notato pressoché immediatamente: la bocca di fuoco da 105 mm di cui è dotato l’implemento misterioso, un cannone della BOFORS allo stato dell’arte, risulta incastrato saldamente tra le piastre d’armatura frontale, inclinata e spessa fino a 337 mm. Non soltanto, dunque, esso non può ruotare, ma neppure modificare l’alzo per sparare in alto oppure in basso. Esso è, per tutti gli aspetti e sotto ogni punto di vista, totalmente fisso in quella direzione.

Poi ancora sedute di ipertermia e ultrasuoni e massaggi e ho cominciato ad usare uno specifico plantare modellato “ad hoc” e talloniere in silicone, come consigliato dal medico. Il risultato stato quello di avere il dolore meno intenso ma diffuso tra tallone e tendine di achille (tendinite). Solamente un’iniezione di cortisone (dolorosissima per tre quattro giorni) mi ha procurato un beneficio che per durato solo per 2 3 settimane.

L’uomo immagine di questa squadra è il ligure Mirko Celestino, ex pro della strada, che considera la nostra provincia come sua seconda casa, visto che in bergamasca ci ha vissuto a lungo nel corso della sua carriera.”Sono stato qua 20 anni, adesso sono ritornato a casa da 6, ma non posso dimenticare la gente di questa terra che mi ha aiutato a crescere. Si prospetta una bellissima gara, che ho già vinto un paio di volte: l’età è avanzata e ci sono giovani promettenti, ma proverò a fare il meglio sfruttando la mia esperienza e il buon rendimento sulle lunghe distanze. La tecnica è diversa dalla strada alla mtb: guidare un mezzo diverso non è stato facile, su percorsi tecnici e in discesa, dove la difficoltà si faceva sentire nonostante fossi un grande discesista su strada.

Be the first to comment

Leave a Reply